In Friuli Venezia Giulia 82 nuovi casi e 8 decessi

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 1.244 tamponi molecolari sono stati rilevati 60 nuovi contagi con una percentuale di positività del 4,82%. Sono inoltre 361 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 22 casi (6,09%). I decessi registrati sono 8, a cui si sommano 3 pregressi; i ricoveri nelle terapie sono 81 e quelli negli altri reparti 523.Lo comunica il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Da inizio pandemia i decessi complessivamente ammontano a 3.517, 101.491 le persone risultate positive.

TERAPIE INTENSIVE, RICOVERI E ISOLAMENTO DOMICILIARE

Loading…

In Toscana 715 nuovi casi e 30 decessi

Sono 715 in più i casi di positività al Coronavirus registrati in Toscana rispetto a ieri, che portano così a 209.923 i casi totali. Di questi 670 confermati con tampone molecolare e 45 da test rapido antigenico). I nuovi casi – in netto calo rispetto ai giorni precedenti, come sempre quando si fa riferimento alle positività accertate durante il finesettimana sono lo 0,3% in più rispetto al totale del giorno precedente. Oggi sono stati eseguiti 8.891 tamponi molecolari e 1.863 tamponi antigenici rapidi, di questi il 6,6% è risultato positivo. Sono invece 4.002 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 17,9% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 27.631, i ricoverati 1.984, di cui 286 in terapia intensiva (2 in più). Infine, si registrano 30 nuovi decessi.

Zaia: in Veneto 587 casi e 11 decessi

“I positivi nelle ultime 24 ore sono 587 che rappresentano il 4,99% degli 11.747 tamponi processati”. Lo ha annunciato il presidente del Veneto, Luca Zaia, illustrando i dati del bollettino Covid regionale in conferenza stampa. Il totale di positivi è di 395.794 da inizio pandemia, mentre gli attuali positivi sono 31.687. In crescita i ricoverati di +24 pazienti per un totale di 2.122, numero ancora superiore il picco di marzo: in dettaglio, sono +26 gli ingressi in zona non critica (1.82 il totale) e -2 quelli in terapia intensiva. Questi ultimi sono in totale 301. Sono invece 11 i decessi per un totale di 10.952 morti.

Agenas: terapie intensive ancora oltresoglia ma in calo

Dopo tre settimane di continuo aumento diminuisce, a livello nazionale, l’occupazione di terapie intensive da parte di pazienti Covid-19. La percentuale scende, infatti, al 39%, rispetto al 41% del 29 marzo, pur restando 9 punti oltre la soglia critica del 30 per cento. A superare questo limite sono ancora 13 regioni. Scende anche, passando dal 44% al 41%, la percentuale di posti in reparto occupati da pazienti Covid, ma la soglia critica (fissata in questo caso al 40%) è superata da 8 regioni. È quanto emerge dai dati del monitoraggio quotidiano dell’Agenzia Nazionale per i Servizi sanitari regionali (Agenas), relativi alla giornata dell’11 aprile.

IL TREND GIORNO PER GIORNO

Loading…

Nel Lazio 52.068 casi positivi, 396 in terapia intensiva

Sono 52.068 i casi attualmente positivi a Covid-19 nel Lazio, di cui 3.050 ricoverati, 396 in terapia intensiva e 48.622 in isolamento domiciliare. Dall’inizio dell’epidemia i guariti sono in totale 243.637, i decessi 7.070 e il totale dei casi esaminati è pari a 302.775, secondo il bollettino aggiornato della Regione Lazio.

Source

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x

Pin It on Pinterest