Che gli italiani, in questi giorni alle prese ancora una volta con situazioni di lockdown in gran parte del Paese, stessero già ragionando su dove andare quest’estate c’era probabilmente da aspettarselo. Ma che avvertissero la necessità della quiete della campagna dopo giorni trascorsi senza relazioni sociali era difficile da prevedere. Eppure è questo che emerge dal sondaggio di opinione che Airbnb ha commissionato a OnePoll su un campione di mille persone rappresentativo della popolazione italiana adulta.

L’obiettivo è comprendere come l’emergenza coronavirus abbia fatto ripensare agli italiani l’idea del viaggio. Le interviste sono state effettuate tra il 15 e il 17 febbraio. A fare da contorno alla presentazione del sondaggio, la partnership che Airbnb ha stretto con Agriturist, l’Associazione nazionale per l’agriturismo, l’ambiente e il territorio di Confagricoltura, per la promozione e la valorizzazione della rete degli oltre 20.000 agriturismi italiani.

Loading…

Forte interesse degli italiani per il turismo rurale

Dopo un anno di pandemia, che li ha chiusi in casa, gli italiani sognano una vacanza (47%), anche piccola, assai più che cene al ristorante (26%) o serate al cinema (16%). Cambia però l’idea del viaggio: oltre alla rinnovata attenzione per sicurezza e distanziamento, la voglia di disconnessione, di “staccare” dalle preoccupazioni e dalle videoconferenze, si traduce in un forte interesse per il turismo rurale di prossimità e per destinazioni isolate, pronte a fare il bis dopo l’exploit dell’estate 2020.

Due italiani su dieci sognano un break in montagna

Secondo il sondaggio, il 34% dei viaggiatori considera prioritari fattori come il distanziamento e la pulizia, percentuale che sale anche al 42% tra gli over 55. Altro trend che si riconferma è la ricerca di luoghi isolati e tranquilli: un break in montagna o in campagna sarebbe l’ideale per il 28% degli italiani. Anche la scelta del tipo di sistemazione va in questa direzione: il 28% degli intervistati opterebbe per una casa al mare, il 19% per un agriturismo, che conquista il 26% delle preferenze tra chi ha superato i 55 anni.

L’11% del campione ha già prenotato un viaggio

Non solo la metà degli italiani ha più che mai voglia di viaggiare, ma ha già fatto ricerche per una prenotazione (44%), pianificato le vacanze estive o comunque si ripromette di farlo subito dopo Pasqua (51%), mentre l’11% ha già prenotato un viaggio. In particolare, rivela la ricerca, chi si è affrettato a bloccare date e alloggi ha in genere un’età compresa tra i 25 e i 34 anni (19%). Non è questo invece il primo pensiero degli over 55, tra i quali il 22% ha affermato di non essere al momento stimolato a viaggiare, e il 61% di non pensare ancora all’estate.

Source

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x