Google in virtù dello smart working adottato nel corso della pandemia ha risparmiato 1 miliardo di dollari e ora pensa ad un modello ibrido. Alphabet, l’holding a cui fanno capo Google e altre società controllate, ha inviato alla Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti il report sul suo andamento annuale. I numeri, ripresi da Bloomberg, indicano che durante il primo trimestre del 2021, la società madre di Google ha risparmiato 268 milioni di dollari. L’utilizzo del lavoro da remoto si è tradotto in meno viaggi, spostamenti dei dipendenti e attività per fiere e manifestazioni, e ciò permetterà al gruppo di risparmiare, su base annua, oltre 1 miliardo di dollari. Così il colosso americano ha compensato molti dei costi derivanti dall’assunzione di migliaia di lavoratori in più a livello globale e della riorganizzazione delle professioni fuori dagli uffici.

La spesa per il marketing online è invece rimasta invariata, anche perché le persone, rimaste a casa, hanno utilizzato più spesso servizi web. Il trend ha portato ad un aumento dei ricavi del 34%. La sola riduzione dei costi relativi a spostamenti, viaggi e organizzazione di eventi nei primi tre mesi del 2021 ammonta a 268 milioni di dollari. Il taglio sui viaggi, nel 2020, aveva ridotto la spesa di 371 milioni di dollari, mentre l’annullamento di fiere e relative promozioni ha salvato 1,4 miliardi di dollari dalle casse di Alphabet. Nonostante ciò, Google prevede di riportare i suoi dipendenti in ufficio, entro la fine dell’anno, seppur con un modello ibrido, con una distribuzione del personale meno fitta. Durante un recente incontro con gli investitori, il direttore finanziario Ruth Porat ha sottolineato che l’azienda intende ampliare il suo patrimonio immobiliare in tutto il mondo, con l’acquisto o la costruzione di nuove sedi.
   

Per fonte articolo clicca sotto

Source

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x

Pin It on Pinterest