Un investimento di 150 milioni di dollari nello sviluppo dei migliori talenti digitali nei prossimi cinque anni. Questo è l’impegno che ha preso Huawei con il lancio della nuova edizione di ‘Seeds for the Future 2.0’. L’annuncio è arrivato ieri, in occasione del forum ‘Tech & Sustainability: Everyone’s Included’ organizzato in collaborazione con l’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN). I rappresentanti di Huawei, IUCN, World Economic Forum, CDP, Global Enabling Sustainability Initiative (GeSI) e Singapore Institute of International Affairs si sono riuniti per confrontarsi sul ruolo di guida della tecnologia nel percorso verso una maggiore sostenibilità e un mondo sempre più inclusivo e rispettoso dell’ambiente.

Huawei ha inoltre presentato la serie di documentari ‘Innovation: Blood, Sweat and Dreams’, per rendere omaggio all’impegno dei più grandi innovatori tecnologici e degli ambientalisti. “Le competenze e l’alfabetizzazione digitali non rappresentano solo le fondamenta dell’economia digitale, ma anche un diritto umano inalienabile indicato dalle Nazioni Unite” ha affermato Liang Hua, Chairman di Huawei, nel corso del forum. “Siamo entusiasti di annunciare oggi il programma ‘Seeds for the Future 2.0’ attraverso il quale miriamo a sviluppare le competenze digitali dei migliori studenti universitari in ambito ICT con un investimento di 150 milioni di dollari nei prossimi cinque anni. Stimiamo che ‘Seeds for the Future 2.0’ avrà una ricaduta positiva su altri 3 milioni di persone”.

Durante il suo discorso al forum, Bruno Oberle, Direttore Generale di IUCN, ha sottolineato il ruolo delle tecnologie digitali nella salvaguardia della biodiversità e nella protezione delle specie a rischio. Tra gli altri leader di settore presenti a ‘Tech & Sustainability: Everyone’s Included’ anche Dominic Waughray e Sean de Cleene del World Economic Forum.
   

Source

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x