Instagram investe sulla tecnologia di Intelligenza artificiale per mettere gli utenti, soprattutto quelli più giovani, al riparo dai messaggi offensivi che frequentemente arrivano con i DM, i messaggi diretti. Annuncia una nuova funzionalità che una volta attivata filtrerà automaticamente le richieste contenenti parole, frasi ed emoji offensive.

Il nuovo strumento avrà un funzionamento simile al filtro dei commenti introdotto oltre quattro anni fa che permette di scegliere quali parole o frasi debbano essere nascoste automaticamente sotto ogni post. Instagram specifica che il filtro dei commenti avverrà localmente sul dispositivo, cioè non verrà inviato nessun contenuto ai server del social network. Il nuovo filtro potrà essere attivato o disattivato a discrezione dell’utente da un sezione delle Impostazioni denominata Parole nascoste. Oltre al filtro ai DM; gli utenti potranno decidere di bloccare un account preventivamente, anche quelli nuovi che una persona o un molestatore già individuato potrebbe creare; inoltre Instagram bloccherà anche le parole offensive che sono scritte in modo sbagliato.

L’introduzione di queste nuove funzionalità arriva a qualche mese di distanza da un episodio che ha visto protagonista il calciatore inglese Marcus Rashford, finito nel mirino di alcuni messaggi razzisti, episodio che scatenò un vero e proprio polverone in Inghilterra, con Instagram che ammise che il problema dei messaggi diretti non era faccile da affrontare.

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA TITLE]]>

Source

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x