Doppio premio del Global Teacher Prize: un milione di dollari per la prof giamaicana che cura gli studenti immigrati negli Usa e centomila per lo studente della Sierra Leone che produce energia pulita. Un italiano tra i primi dieci

«Non avrei mai immaginato che potesse capitare a me, sono semplicemente senza parole». Così Keishia Thorpe, insegnante alla International High school Langley Park a Bladensburg nel Maryland , ha commentato commossa il premio. Tocca a lei il milione di dollari in palio per il Global Teacher Prize, il premio Nobel per gli insegnanti, edizione 2021. Giamaicana, immigrata negli Stati Uniti, Thorpe da sedici anni insegna inglese: nella sua scuola oltre 4 studenti su 5 sono di origine ispanica, e il 95 per cento proviene da cotesti svantaggiati e situazioni di povertà. Non è la prima volta che Thorpe viene premiata: è stata nominata «Lifechanger of the Year» Grand Prize Winner nel 2018. Tra le sue varie attività ha fondato un’organizzazione no profit per aiutare gli studenti a rischio abbandono che hanno talenti sportivi a trovare opportunità per continuare gli studi, attraverso borse di studio e aiuti che consentano loro di pagare i costi dell’università senza indebitarsi. Ha anche fondato «Hope Beyond Distance Foundation» e «Food4Change», per aiutare gi studenti immigrati e le loro famiglie.

Lo studente da centomila dollari

«E’ lui il miglior studente del mondo: non il più secchione, ma quello che si è speso di più per i propri compagni, per la sua scuola e per la sua comunità. Si chiama Jeremiah Thoronka ed è nato e cresciuto in un campo profughi della Sierra Leone,

dove le sole fonti di energia per illuminare le tende e cucinare da mangiare erano legna da ardere e carbone, i cui fumi causavano gravi problemi respiratori a tutti quelli che ci vivevano, a partire dai bambini. Per questo Jeremiah si è messo a studiare tutto quello che poteva imparare sulle energie rinnovabili e forte dei suoi studi ha inventato Optim Energy, un sistema piezoelettrico che produce energia pulita sfruttando ingredienti naturali come il calore, le vibrazioni e il clima. Finora con la sua invenzione Jeremiah è riuscito a fornire luce e elettricità a costo zero a 150 famiglie e 15 scuole. Nel 2020 Optim Energy è stata selezionata fra le prime cento start up di energia dal United Nations Major Group for Children and Youth. Quando Hugh Jackman, il Wolverine di Hollywood, ha annunciato il suo nome come vincitore della prima edizione del Chegg.Org Global Student Prize lui semplicemente è rimasto senza parole. «E’ bellissimo, non so cosa dire», ha detto trattenendo a stento l’emozione. Ma aveva già fatto sapere che i 100 mila dollari in palio li avrebbe usati tutti per poter arrivare con Optim Energy nelle campagne dove i contadini ancora vivono al buio: in Sierra l’89 per cento della popolazione è senza elettricità. Tra i dieci finalisti di questa prima edizione del premio c’era anche un italiano: Mirko Cazzato, lo studente di Lecce che con i suoi compagni ha inventato MaBasta, un’associazione anti bullismo.

10 novembre 2021 (modifica il 10 novembre 2021 | 20:49)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Source