Marcello Grasso, fratello dell’ex presidente del Senato, è stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale aggravata nei confronti di una paziente.

Marcello Grasso, fratello di Pietro Grasso, ex presidente del Senato ed ex procuratore nazionale antimafia, è stato arrestato per violenza sessuale. Si tratta di un noto neuropsichiatra palermitano di 70 anni, che è stato fermato dopo che una paziente lo ha accusato di violenza sessuale. 

Medico arrestato per violenza sessuale

Lo scorso 30 marzo al medico è stata notificata una custodia cautelare in carcere. Il dottore è stato ascoltato dal giudice, come confermato da Vincenzo Lo Re, legale che lo difende. “Il mio assistito ha risposto a tutte le domande del magistrato e non ha screditato l’ex paziente. Ha fornito argomentazioni logiche per offrire una diversa versione dei fatti” ha spiegato l’avvocato. Lo ha denunciato una donna che avrebbe interrotto le cure presso il suo studio nel mese di febbraio.

Dopo qualche giorno dalla fine del percorso medico, si sarebbe presentata alla polizia per denunciare la violenza sessuale. 

Secondo il racconto della donna, lei avrebbe indossato un costume da Burlesque mentre seguiva la teatro-terapia, per cui il medico era molto conosciuto a Palermo. Dopo si sarebbero consumate le violenze. “Il dottore Grasso ha lavorato in strutture pubbliche per 40 anni e poi privatamente. Nessuna paziente si è mai lamentata. È un dato che deve far riflettere” ha spiegato il suo legale.

Gli agenti della Squadra mobile avrebbero installato una telecamera nascosta nello studio del medico, per verificare ulteriori episodi di violenza. Nelle carte che giustificano l’arresto del medico si è fatto cenno ad un incontro avuto con un’altra paziente in una stanza vicina allo studio. La telecamera non è riuscita a riprendere nulla, ma si sente il dialogo tra i due, che secondo i magistrati sarebbe una prova. Le forze dell’ordine stanno ascoltando altre ex pazienti del dottore. 

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it

Contatti:

vedi sorgente sotto


Contatti:
Chiara Nava

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it

Leggi anche

Cronaca

Il Carabiniere ha subito colto cosa stava accadendo e sebbene non in servizio è sceso dall’auto e ha bloccato il malvivente sull’asfalto.

Cronaca

A partire da domenica 11 aprile e fino al 18, quattro comuni della Basilicata passano in zona rossa. A stabilirlo il Presidente Vito Bardi.

Cronaca

Un gruppo di minorenni ha aggredito un clochard nigeriano mentre chiedeva l’elemosina: le forze dell’ordine hanno identificato tre responsabili.

Cronaca

A quanto sembra con l’aggiornamento, il tracciamento è fai da te. Vediamo la novità nel dettaglio.

Source

0
Inserisci un commentox
()
x

Pin It on Pinterest