Al suo evento virtuale in occasione del Mobile World Congress di Barcellona, Samsung ha svelato One UI Watch, l’interfaccia personalizzata per gli orologi connessi che si basa sulla piattaforma Android Wear di Google. Fino a prima dell’annuncio della collaborazione con Big G, avvenuto al Google I/O di quest’anno, Samsung utilizzava il software casalingo Tizen OS per gli smartwatch. In un comunicato stampa, la società ha affermato che: “One UI Watch, insieme alla nuova piattaforma unificata, creerà un’esperienza Galaxy Watch completamente nuova”. Samsung ha mostrato qualche dettaglio in più sui cambiamenti di One UI Watch con un paio di esempi.

Quando si installa un’app sullo smartphone che presenta una controparte anche sull’orologio, questa verrà scaricata in automatico. Le stesse impostazioni date al telefono verranno inoltre trasferite al polso: così quando si viaggia in un fuso orario diverso, l’orologio adatterà la visualizzazione, così come i dati del meteo. Samsung introdurrà inoltre uno strumento migliorato per la progettazione del quadrante dell’orologio, che renderà ancora più semplice per gli sviluppatori la creazione di nuove grafiche.

Il nuovo Galaxy Watch 4 sarà il primo dispositivo a presentare One UI Watch e verrà presentato in occasione dell’evento Unpacked di agosto. In quell’occasione dovrebbe essere svelato anche il Galaxy Fold 3, pieghevole con apertura a libro, miglioramento dell’attuale con la novità del supporto alla S Pen. Tae Kim, Customer Experience Strategy di Samsung, ha infatti dichiarato esplicitamente al MWC: “Abbiamo in programma di portare presto la S Pen su altri flagship”. Il riferimento, sebbene non esplicito, sarebbe proprio al nuovo smartphone pieghevole, dopo la certificazione alla biro ottenuta presso la FCC statunitense.
   

Source

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x