Samuele Racca è morto a Sommariva Bosco a soli 10 anni. Forse il decesso è stato causato dalle esalazioni della mietitura.

Samuele Racca è morto a soli 10 anni a Sommariva Bosco, mentre era in campagna con il nonno. Il decesso potrebbe essere dovuto alle esalazioni della mietitura. Si trovava nei terreni di famiglia e voleva assistere il nonno nelle operazioni di mietitura del grano.

Samuele Racca: decesso forse dovuto alle esalazioni della mietitura

Samuele Racca voleva aiutare il nonno nelle operazioni di mietitura del grano, nei terreni di famiglia. Qualcosa, però, è andato storto. Il bambino di 10 anni era nel cassone a bordo campo mentre la mietitrebbia lavorava. Nonno Dario, dopo aver scaricato il primo raccolto, si è allontanato per trenta metri, perdendo momentaneamente di vista il nipotino. La dinamica di questi attimi è ancora in fase di ricostruzione, perché Samuele sembra essere molto senza un motivo apparente.

Secondo i primi accertamenti, il bambino potrebbe essere stato travolto dal grano appena scaricato. Il decesso potrebbe essere causato dalle esalazioni della mietitura. L’autopsia, disposta dalla procura di Asti, riuscirà a chiarire ulteriormente la vicenda.

Samuele Racca, morto in campagna: i soccorsi

Il nonno del bambino ha chiamato immediatamente i soccorsi, chiedendo il loro intervento nella frazione di Maniga, tra Sommariva Bosco e Cavallermaggiore, nelle campagne di Roero. I soccorritori del 118 sono intervenuti anche con l’elicottero, ma purtroppo non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del bambino.

La salma è stata trasportata all’ospedale Verduno ed è stata disposta l’autopsia. I genitori del piccolo Samuele sono rimasti sconvolti per quanto accaduto e sono stati subito accompagnati al pronto soccorso di Savigliano. Il padre è molto conosciuto nella provincia di Cuneo per la sua attività di musicista in un gruppo di liscio.

Samuele Racca: la passione per il calcio

Samuele Racca aveva solo 10 anni ed era figlio unico. Aveva una grande passione per il calcio e da qualche anni giocava nelle giovanili del Cavallermaggiore come attaccante. Amava emulare Cristiano Ronaldo, che era il suo idolo, ogni volta che faceva goal. “Un bimbo solare, giocava spesso con mio figlio. Si tratta di una vera e propria tragedia. Siamo vicini alla famiglia e nel giorno dei funerali il paese sarà in lutto cittadino” ha dichiarato Marco Pedussia, vicesindaco di Sommariva del Bosco, che non è riuscito a trattenere la commozione per questa terribile tragedia.

Source

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x