(ANSA) – MILANO, 27 DIC – Un nuovo brevetto ottenuto da Samsung mostra come potrebbe essere il prossimo smartphone pieghevole del colosso coreano. Come scovato dal sito LetsGoDigital, il documento evidenzia il disegno di un dispositivo con tre pannelli che si combinano per formare un unico schermo dalle dimensioni di un tablet. Il meccanismo di piegatura sarebbe a forma di Z, dando così vita ad un vero e proprio origami hi-tech. Proprio la lettera Z contraddistingue la gamma dei foldable di Samsung, ad oggi sul mercato con il Galaxy Z Fold 3 e il Galaxy Z Flip 3. A settembre, durante la manifestazione iMid 2021, Samsung aveva svelato il prototipo di uno schermo pieghevole in tre parti, denominato Flex In & Out.
    Nella documentazione diffusa da LetsGoDigital, si nota come il telefono utilizzerà due cerniere distinte. Queste vanno a dividere l’intera superficie in tre parti uguali, così da usare lo smartphone in altrettante modalità: schermo singolo, doppio, oppure in gergo “tri-fold”. L’unica differenza è nell’orientamento dell’apertura. Il terzo pannello non è infatti chiuso a mo’ di libro, come sul Galaxy Z Fold 3, ma piegato verso l’esterno, con lo stesso meccanismo del Mate X di Huawei.
    “L’utente avrà un grande display delle dimensioni di un tablet tra le mani in posizione aperta , che consente di lavorare in modo più efficace”, ha spiegato LetsGoDigital. Presentando una struttura tripla, il dispositivo, da piegato, sarà più spesso di un Fold Z3, e con un peso maggiore, caratteristiche che non incontreranno il favore dell’utente medio, che ricerca device più maneggevoli, in linea con quello che la stessa Samsung ha realizzato con il telefono a conchiglia Z Flip 3. Trattandosi di un brevetto, la fattibilità del modello resta incerta ma è indice della volontà dell’azienda di sperimentare nuove soluzioni mobili innovative. (ANSA).
   

Per fonte articolo clicca sotto TITLE]]>

Source