Sono gravi le condizioni di un ragazzino di 12 anni che ha rischiato di annegare dopo un tuffo nel torrente Lesina, al confine tra i comuni di Andalo e Delebio, all’imbocco della Valtellina. È accaduto nel primo pomeriggio di venerdì. L’adolescente, originario del Burkina Faso, era insieme a un gruppo di coetanei. Si è tuffato, ma non è più riemerso, forse colpito da un malore a causa dell’acqua ghiacciata.

Gli amici hanno provato ad aiutarlo senza riuscirci: vano ogni tentativo di riportarlo a riva fino a quando lo hanno visto scomparire sott’acqua. Alcuni bagnanti hanno lanciato l’allarme e sul posto dopo pochi minuti è arrivata una pattuglia dei carabinieri. A salvarlo è stato proprio un militare: senza esitare un istante si è tuffato nel punto dove i ragazzini hanno detto di aver visto sparire il loro amico ed è riuscito a riportarlo in superficie. Rianimato sul posto il dodicenne è stato trasportato in elicottero, in codice rosso, all’ospedale di Bergamo. È rimasto sott’acqua per alcuni minuti. La prognosi è riservata.

Se vuoi restare aggiornato sulle notizie di Milano e della Lombardia iscriviti gratis alla newsletter di Corriere Milano. Arriva ogni sabato nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Basta cliccare qui.

27 agosto 2021 | 18:24

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Source

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x