Marzia Ostuni, 45 anni, laureata in Economia e commercio all’Università la Sapienza di Roma e manager con esperienza trasversale nei settori Telecomunicazioni, Information technology, Aerospace & defense e Financial services, è il nuovo amministratore delegato di Valtellina spa, importante realtà attiva nel comparto servizi di installazione e manutenzione per infrastrutture di telecomunicazione, reti elettriche e networking. Già country manager nel gruppo Valtellina, è stata, tra l’altro, direttore Planning & control e risk management e Head of network efficiency in Tim Brasil, Ceo in doSolutions, Chief of planning & control e group Cio in Invitalia, direttore Strategy, planning & control e Ict in Vitrociset, Customer engagement manager in Sap Italy.

La nomina è particolarmente significativa per il gruppo, considerando che Valtellina, in 85 anni di storia, non aveva mai inserito nel suo organigramma la figura di Ad. I ruoli di vertice dell’azienda sono stati in questi anni ricoperti direttamente da esponenti della famiglia Valtellina: il presidente, Gianpietro Valtellina (figlio del fondatore) e gli amministratori Roberto Armando (fratello di Gianpietro) e Cesare (figlio di Gianpietro). La scelta di nominare un ad testimonia la precisa volontà del cda di delegare funzioni strategiche a un manager che coadiuvi con le sue competenze l’evoluzione dell’azienda verso una crescita importante delle attività, con ulteriori necessità di gestione e controllo su produzione, filiera delle forniture e collaborazioni, fino alle relazioni con i mercati e gli stakeholder, oltre naturalmente al new business.

Un percorso di espansione

Il positivo trend di sviluppo dell’azienda in questi ultimi anni, accompagnato da un parallelo aumento delle risorse umane (i dipendenti in Italia sfiorano oggi le 1500 unità, all’estero le 1000 unità) è conseguenza prima di tutto della forte crescita della domanda di servizi per installazioni infrastrutturali su reti fisse (fibra) e mobili (5G), una domanda destinata a svilupparsi ulteriormente grazie ai piani governativi connessi al Pnrr e alla necessità di digitalizzazione del sistema Paese. Inoltre Valtellina sta diversificando sempre più le sue capacità di intervento anche in settori sinergici alle tlc, fra cui le necessità di installazione tecnologica di apparati e infrastrutture in campi direttamente collegati all’evoluzione 4.0 e alla transizione ecologica e digitale, come smart manufacturing, smart cities, smart mobility, IoT. All’interno di queste articolate dinamiche espansive, l’azienda ha ritenuto ora più che mai fondamentale avere un proprio ad, che risponderà direttamente al presidente e al cda.

14 Dicembre 2021 – 11:00

Telco per l’Italia: come accelerare la trasformazione. Le opportunità di PNRR e Cloud

Manifatturiero/Produzione

“Fare tesoro dei valori costruiti in 80 anni di storia”

“Sono entusiasta di lavorare al fianco del presidente e supportare la famiglia Valtellina in questo progetto di crescita che ha l’obiettivo di rafforzare una realtà imprenditoriale già di successo e farla evolvere verso un ruolo di ancora maggiore rilevanza nel mercato di riferimento, in un contesto che pone grandi sfide e opportunità – commenta il nuovo ad Marzia Ostuni -. Sono orgogliosa di poter guidare l’evoluzione di un’azienda che svolge un ruolo importante nel settore dei servizi infrastrutturali e intende adeguarsi all’evoluzione globale per continuare a generare valore per il Paese, perseguendo l’innovazione richiesta dal mercato e facendo tesoro dei propri valori e delle competenze costruite in oltre 80 anni di storia”.

“Siamo molto soddisfatti di questo importante passo che riguarda i vertici del nostro organigramma aziendale – aggiunge il presidente Gianpietro Valtellina -. Abbiamo ritenuto questo il momento ideale per farlo, per diverse ragioni: prima di tutto per creare un riferimento competente e autorevole per guidare al meglio una crescita molto significativa della realtà Valtellina. Conosciamo da tempo il valore di Marzia Ostuni, una donna e una professionista di grande spessore professionale ed umano. Siamo convinti, come cda e famiglia Valtellina, che saprà fare un lavoro straordinario. Noi le saremo vicini e la coadiuveremo in tutti gli aspetti di questo impegno, strategico per il nostro futuro e per quello dei nostri dipendenti e delle loro famiglie, in uno scenario economico e di mercato decisamente profittevole, ma anche sempre più complesso”.

Sotto link alla sorgente

Source

0
Inserisci un commento.x
()
x